La Corte di Cassazione, con sentenza numero dello scorso 17 maggioha sancito un importante principio la cui applicazione trova spazio nel rapporto tra genitori separati e affidamento dei figli. Nel caso di specie, trattandosi di un ragazzo di 17 anni certamente in grado di valutare le proprie esigenze esistenziali e affettive, la Suprema Corte ha ritenuto degna di considerazione la preferenza del giovane che propendeva per il padre anziché per la madre presso cui viveva fino a quel momento. Qui il testo integrale della sentenza della Cassazione nr. Resta aggiornato con la nostra Newsletter. Premetto che leggendo i commenti precedenti mi rendo conto di avere davvero un bel rapporto col mio bambino, e di essere riuscita ad aiutarlo ad affrontare la separazione. Ci siamo separati di comune accordo, per non causare grandi traumi al bambino, che comunque ha sofferto, ma è riuscito a reagire meglio e ad affrontare il problema, quindi per favore, non litigate mai davanti ai bambini e non rendeteli partecipi delle vostre guerre, fate del male bacheca incontri rodi a loro! Incontri madre figlio impediti servizi sociali a mio padre lo vedo solo ogni 2 weekand e mi pesa molto,ogni volta che litighiamo io e mia madre dice che non mi manda da lui il sabato e la domenica e io mi arrabbio molto. Io con mia madre non ci voglio stare incontri madre figlio impediti servizi sociali Mamma è sempre severa con me. La nonna mi ha raccontato che secondo lei mamma a mio padre non lo ha mai amato e anche secondo me perchè li aveva tutto quello che aveva pure un appartamento perchè noi abbiamo 3 piani e mamma lo faceva a posta a dire che voleva quello più in alto ma non era cominciato e invece il più basso il primo era già cominciato e lei con la scusa che gli piaceva quello di sopra. I nonni materni lontano dal padre raggiungibili solo in aereo …lasciando un lavoro sicuro e la loro casa dove avevano sempre vissuto purtroppo a distanza di un anno e mezzo hanno sempre manifestato un disagio e di ritornare vicino al papà.

Incontri madre figlio impediti servizi sociali Rapporto genitori figli: madre ostacola per mesi rapporti padre-figlio

C e stata la Ctu che ha fatto due consulenze tecniche dove ha stabilito che il bimbo ha un ambivalenza triangolata e secondo lei deve comunque esserci L affidamento condiviso e che io debba rivedere mio figlio step by step con incontri protetti fino a quando gli psicologi riescono a farmelo riavvicinare e avere mio figlio come prima due week end il mese due giorni infrasettimanali le vacanze estive e natalizie ecc… ma putroppo ancora nessuno è stato in grado di farlo nonostante anche il giudice avesse stabilito queste decisioni perché il bimbo si rifiuta di fare anche le sedute psicologiche e inizia a urlare che non ci vuole andare e la madre lo asseconda e gli psicologi invece di essere in grado di prendere in mano la situazione anche loro lasciano decidere al bimbo giustificandosi che non possono obbligarlo. Quello che accade a Bari contro i bambini, come in altre città , è gravissimo. Io lo definisco Criminale che anno le donne. Rapporto genitori figli Rapporto genitori figli: Con tutto questo intendo anche far capire che non reputo mio padre un angelo con il quale non litigo mai,lui non mi fa regali per comprarmi,semplicemente mi rispetta e io penso che il rispetto non debba essere portato solo dai figli ai genitori,ma debba essere reciproco,condizione che quasi nessun adulto concepisce più. Ma io non so come proteggere i miei bambini, non voglio che crescano con questi pensieri negativi, sono bambini, voglio che giochino, che si impegnino a scuola e che da buon genitore gli insegno a rispettare il prossimo. Intanto io devo stare per giorni senza mia moglie e i miei figli. Sul che fare è difficile dare consigli. Più volte è successo che scappasse dalle conversazioni perchè non erano a suo favore,poiché molto spesso ho usato parole forti e schiette per cercare di farle capire che mi sta perdendo del tutto,ma a quanto pare sembra non arrivarle dato che si comporta da bambina e non da genitore. Ma vedere i capricci da bambino viziato di mio figlio mi fa stare in pensiero.

Incontri madre figlio impediti servizi sociali

Un padre fa causa alla madre del proprio figlio chiedendo il risarcimento dei danni, in proprio favore, per Effettivamente i servizi sociali avevano messo in evidenza la scarsa disponibilità della donna a permettere gli incontri padre e figlio e la “contraddittorietà dei suoi comportamenti in quanto la donna, da un lato, esprimeva dubbi. Mio figlio di nove anni, dopo tre anni passati a vivere con me, ha ben deciso di frequentare la quinta elementare in un altra cittá, trasferendosi dal padre e dai nonni paterni, perchè dice che. Orbene, ricostruendo lo svolgimento dei rapporti tra le parti si evidenzia che, già nel marzo , i servizi sociali – interpellati da questo tribunale a seguito di ricorso per modifica dei provvedimenti presidenziali introdotto dal padre, che lamentava l’ impossibilità di incontrare il . Chi si assume l’onere di queste scelte è il giudice del tribunale dei minori, che però si basa sempre sulle relazioni dei servizi sociali. Sono quindi gli assistenti sociali di fatto a indirizzare il provvedimento del magistrato. Notizia pubblicata sul portale getmentalhelp.com e di sua proprietà.

Incontri madre figlio impediti servizi sociali